MadicprovaPage

Punto Croce torna ad aprire i battenti, in questo ormai inoltrato seppur mite autunno, con una domenica sera orchestrata dal vulcanico ed inseparabile compagno d’avventure AnotherGreen.

Domenica 19 ottobre, alle 18:30
apre l’esposizione fotografica della francese Jeanne Madic, le cui sfocate ed evocative visioni verranno accompagnate dagli altrettanto suggestivi paesaggi sonori di DREKKA.

DREKKA  è Michael Anderson da Bloomington, Indiana, dal 1996 figura chiave, seppur sfuggente, dell’underground americano.
Utilizzando radio, effetti, mangianastri, oggetti, chitarre e voce, esegue canzoni a bassa fedeltà fortemente sperimentali che possono mutare di volta in volta.
Un sound misterioso, ambientale, industriale, a volte dissonante e minaccioso, a volte bizzarro ed invitante, che può richiamare le colonne sonore dei film di Tarkovskij.

Jeanne Madic è fotografa autodidatta, cineasta, attrice e musicista francese, già collaboratrice di artisti come Piano Magic, Jozef Van Wissem, Guy Maddin e Friedl Kubelka e pubblicata in libri e riviste in Germania, Francia, U.K., Lituania, Slovacchia, qui da noi su Vogue.it
I suoi film in Super-8 e le sue foto sono il frutto della passione per la materialità e la tempistica uniche della pellicola, mezzo privilegiato per catturare una geografia onirica tutta personale, popolata da figure fantasmatiche e ricordi sbiaditi, ed infusa di spiritualità.

Tagged on: