taiga

Domenica 26 aprile alle ore 19:00 Punto Croce da spazio e voce a Marco Pighin ed il suo progetto di scoperta delle piante aromatiche della Taiga siberiana, dove vive da diversi anni.

La Siberia è una delle poche aree geografiche del pianeta che nel corso del Kali Yuga, l’epoca oscura, non ha conosciuto colonizzazioni sanguinose, guerre, inquinamento e sfruttamento industriale.
Questo spazio geografico immenso è l’ultima parte veramente incontaminata del pianeta, portatore di una memoria pura che non è stata intaccata dalle tragedie della modernità.
Gli oli essenziali oltre ad essere utilissimi nella cura delle malattie e degli squilibri psico-fisici ed emozionali possono essere anche uno strumento di indagine geofilosofica e geosacrale del territorio da cui provengono.

Durante la serata verranno presentati gli oli essenziali prodotti da Pighin che spiegherà il suo progetto pionieristico che riesce ad unire arte alchemica della distillazione, medicina e scoperta geografica dell’Heartland, il cuore vivente dell’Eurasia e delle sue tradizioni.
Per approfondire potete scaricare la presentaione del progetto di Marco Pighin.

In cucina sapori Siberiani accompagneranno la serata.